Rapinatore per gioco di Jorge Real e Antonio G. D'Errico - Leggere a Colori
STAI LEGGENDO:

Rapinatore per gioco di Jorge Real e Antonio G. D&...

Rapinatore per gioco di Jorge Real e Antonio G. D’Errico

Non leggo mai i libri che recensisco. Potrei esserne influenzato. (Oscar Wilde)

  1. nello

    15 novembre

    E’ davvero assurdo che in tivu’ vanno sempre i soliti noti.E’ stato inviato il comunicato stampa, a tutte le trasmissioni importanti, come mai non hanno mai invitato lo scrittore Antonio G. D’Errico che tratta sempre temi scottanti.
    C’e’ una campagna anti ludopatia anche televisiva credo e sembra che sia arrivata l’ora di dare spazio ad un autore di grido come Antonio G. D’Errico.
    Da poco e’ stato ospite a Canale Italia su un talk show.

  2. tullio

    16 agosto

    Un libro che fa riflettere. Il protagonista Paolo Pennacchione, figlio di contadini di Ortona, viene fagocitato dal vizio del gioco, prima con piccole puntate per farsi prendere la mano al punto che in una sera sperpera 300 mila euro al casino’ di venezia.
    Pennacchione e’ in carcere ma ha bisogno di essere curato da comunita’ terapeutiche che affrontano il tema alla stregua della ludopatia. C’E’ un appello a don Ciotti, che ha curato la prefazione di aiutare Pennacchione.
    Il libro e’stato scritto da due autori di successo Antonio G. D’Errico, gia’ noto ai lettori per la biografia di Finardi e di Pannella e Jorge real, autore in Italia di Longanesi ma tradotto in CIna, Polonia e SPagna… che fanno emergere dalla storia una immagine come se stessimo in una scena di un film…

    Un libro anti ludopatia, che lancia un messaggio bisogna puntare zero, non giocare insomma e che merita riconoscimenti letterari davvero importanti.—

Vuoi dire la tua? Lascia un commento.

INSTAGRAM
In lettura...
Ogni giorno parlaimo di un nuovo libro: seguici sui social!