Categoria: Bussola

Recensione di Bussola di Mathias Enard

L’evoluzione, ecco, è questo il punto, contemplare una goccia d’acqua che evolve verso la dissoluzione prima di riformarsi nel grande tutto.

Franz Ritter, vive a Vienna, ed è un professore di musica, il quale, scoperta una grave malattia, passa la notte nel dormiveglia, ricordando, sognando, le vicende più importanti della sua vita. Sarah, la francesina ebrea dai bellissimi capelli rossi, è il filo conduttore del suo pensiero che si espande dalla musica, alla letteratura, ai viaggi, alla storia e alla filosofia, il tutto oscillando fra Oriente, luogo estremamente amato sia da lui sia da Sarah, e l’Occidente, il luogo natale d’entrambi.

Per l’intero racconto di Bussola Franz ci permette di rivivere con lui, tramite una libera associazione di pensieri, gli eventi del suo passato, spostandosi da un argomento all’altro a volte senza neppure un diretto filo logico. Attraverso i suoi occhi e le sue memorie, il lettore ha la possibilità di esplorare altre culture differenti dalla propria, avanti e indietro fra presente e passato, ritrovando sempre questo amore per Sarah da parte del protagonista.

Bussola è un libro riflessivo che cerca di indagare argomenti profondi e molto spesso trascurati. Affronta quello che è il sentimento più umano di tutti, ovvero l’amore per la vita, la ricerca della conoscenza, la storia dell’umanità dell’arte, della musica, della letteratura, della Storia con la S maiuscola. Attraverso le sue esperienze Franz cerca di trasmettere conoscenze e passioni.

Approfondimento

Il personaggio di Franz è un personaggio nostalgico, rivive nel corso di una notte tutte le sue esperienze più significative, rincorrendo la donna che ha amato profondamente. Tutto quello che viene trasmesso è unicamente dal suo punto di vista, e viene espresso esattamente come se il lettore si trovasse nella sua mente. Le vicende sono raccontante sotto forma di libera associazione di pensieri, ci si trova a navigare nella mente di Franz fra presente e passato, fra Parigi, Spagna, Vienna e Iran, Damasco, Tehran.

Anche il personaggio di Sarah rimane una figura idealizzata, la donna che viene presentata che ci coinvolge per tutta la vicenda, rimane la donna creata, ricordata dalla mente di Franz. Essa non è la protagonista dei suoi ricordi ma il filo conduttore, che emerge nel flusso continuo di pensieri che genera il protagonista. Ogni rievocazione è in maniera più o meno evidente collegato alla sua figura. Il passaggio fra i vari temi non sempre è fluido e molto spesso viene generato da una semplice parola, alcune volte gli argomenti trattati risultano anche troppo specifici. In alcuni casi vengono mescolati sogni con ricordi, ad esempio quando Franz parla del suo primo incontro con Sarah nel castello di Hainfeld.

Spesso il lettore viene sbalzato nel presente in alcuni brevissimi momenti, (anche per la durata di un semplice rigo) come se si volesse rammentare che tutto quello che è narrato è un ricordo. La lunghezza dei capitoli (ognuno contrassegnato da un’ora della notte) e un metodo di scrittura che non sempre risulta fluido non facilitano la lettura, che può risultare pesante.

Consiglierei Bussola a chiunque ami la storia, la musica, la letteratura e viaggiare, soprattutto con la bussola rivolta a Oriente.

Costanza Sodi

abc

Bussola di Mathias Enard

Dal 1 settembre in libreria

Tra un paio di giorni arriverà in libreria Bussola, il nuovo romanzo del vincitore del Premio Goncourt 2015 Mathias Enard, edito da e/o. Un romanzo maestoso, erudito e appassionante su un tema di grandissima attualità: i nostri rapporti con le civiltà orientali, islamiche, turche, persiane, siriane. Un legame raccontato attraverso la doppia storia di due amori impossibili, il primo tra un timido orientalista austriaco e un’affascinante collega francese lungo le strade di Turchia, Siria, Persia; il secondo tra Occidente e Oriente nel corso della Storia. Si è parlato per questo romanzo-capolavoro di “erotismo della cultura”, la sbalorditiva erudizione che sorregge le sue cinquecento pagine è un piacere, il frutto di una sensualità da cui il lettore si lascia cullare come fosse in un magico palazzo.

Bussola, questo straordinario romanzo-fiume uno dei più raffinati autori francesi, è la storia d’amore tra Franz, uno specialista dell’Oriente, e Sarah, anch’essa studiosa delle civiltà orientali, un amore che dura anni e si snoda attraverso Europa, Iran, Siria e Turchia. Ma è anche la storia di un altro amore tormentato: quello tra l’occidente e l’oriente. Un amore raccontato attraverso le centinaia di storie di coloro, donne e uomini europei, che nel corso dei secoli hanno dedicato le loro vite (e spesso le hanno perse tragicamente) all’inseguimento di questa passione “impossibile”. Con un’erudizione impressionante che non offusca mai il piacere della lettura, Enard racconta le vite avventurose e appassionate di quanti hanno scelto di viaggiare in Oriente, immergersi in quelle culture, vivere tra palazzi da Mille e una notte e suk variopinti, perdersi nei fumi dell’oppio, innamorarsi di donne e uomini misteriosi. Scorrono sotto gli occhi del lettore le immagini di scrittori, avventurieri, musicisti, viaggiatrici che si sono lasciate ammaliare dall’esotismo e dalla sensualità di luoghi come la Persia, Costantinopoli, Palmira; luoghi di questa passione divisa tra miraggio e illusione da una parte e vite reali e ben concrete dall’altra. Cos’è stato l’orientalismo? Un miraggio del deserto favorito dai fumi dell’oppio, dai profumi delle spezie e dalle mire coloniali dell’Europa, o un vero incontro tra culture diverse ma complementari, l’una bisognosa dell’altra, alla continua ricerca dell’Altro che ci completa?

Mathias Enard è nato nel 1972, dopo essersi formato in storia dell’arte all’École du Louvre, ha studiato arabo e persiano. Dopo lunghi soggiorni in Medio Oriente, nel 2000 si stabilisce a Barcellona, dove collabora a diverse riviste culturali. All’attività di professore di arabo all’università autonoma di Barcellona affianca quella di traduttore. Fra le sue opere ricordiamo Breviario per Aspiranti terroristi (Nutrimenti), Zona (Rizzoli), Parlami di battaglie, di re e di elefanti (Rizzoli), Via dei ladri (Rizzoli).

abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!