Categoria: cortometraggi

Catania, Corti in Cortile 2014

VI edizione per Corti in Cortile, il Festival Internazionale del Cortometraggio di Catania: 3 giorni di cortometraggi, documentari e book trailers in scena nel Cortile Platamone di Catania

shortfilmfest2014_2-2Dal 5 al 7 settembre a Catania torna Corti in cortile, tre giorni nella magnifica Corte Mariella Lo Giudice (Palazzo Platamone) dove sarà allestita un’imponente sala cinematografica all’aperto, e un programma appassionante, con il lancio di due nuove sessioni, la prima dedicata ai Documentari e l’altra ai Book Trailer, dando vita ad una intensa sinergia tra letteratura e cinema, che si concretizza con la collaborazione tra Corti in Cortile e Naxoslegge.

Quest’anno il concorso, diretto da Davide Catalano, ha puntato su opere di ottimo livello, selezionando cortometraggi di alta qualità sia tecnica che narrativa.

In particolare, per la sezione del festival che si lega alla letteratura, i booktrailers finalisti sono: Sicilia esoterica di Mariella Fiume, un'insolita guida che raccoglie dai luoghi e dai personaggi di un passato più o meno lontano i frammenti di un primordiale mistero, mettendo in risalto l’importanza di questa terra, punto di incontro fra due mondi simili ma contrapposti, attraverso un percorso affascinante, tra luce e tenebre; Deccan di Antonio Raciti, un viaggio che l'autore ha definito un dono, dove l’India appare nella sua bellissima giostra di contraddizioni assurde e dissonanze in perfetto accordo; Fermo di Gianmarco Parodi, la storia di un personaggio che dalla sua fragilità ha coltivato gli alibi per non spiccare mai il volo,  la sua vita scorre come sotto una campana di vetro che lo protegge da ogni rumore esterno, ma che lentamente ha attutito anche ogni emozione, un percorso introspettivo che parte ogni sera, dalla fermata di un autobus, con il tempo di una corsa per decidere se vivere o sparire definitivamente; L’ombra del Gattopardo di Giuseppe Festa, un viaggio emozionante, dalle maestose foreste d’Abruzzo alla sconfinata taiga finlandese, alla scoperta di una natura da vivere e rispettare, una natura della quale il gattopardo è mistero e leggenda, beni preziosi in un'epoca in cui tutto viene messo sotto i riflettori, mortificando l'immaginazione e il fascino per l'ignoto; Il curioso caso di Kirby Logan di Nino Branchina, già definito dai suoi lettori il nuovo Van Dine, un giallo raffinato, dallo stile narrativo colto, in una Scozia dove niente e nessuno è ciò che sembra e  La scrittura della morte di Francesco Alessandro Veutro, un romanzo ad alta tensione, in cui nulla appare più solido di una vita regolare, programmata, divisa fra doveri, affetti e piccoli svaghi, ma dove il destino ha in serbo per il protagonista un'esperienza drammatica, un soffocante cerchio di dubbi che si stringe intorno a lui, spingendolo a un viaggio di ritorno verso i luoghi della gioventù, carichi di ombre.

Corti in cortile non è solo cinema, ma anche spettacolo, musica e momenti di arte e cultura. Il programma completo è disponibile sul sito www.cortiincortile.it

abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!