Categoria: L’anno del sì

L’anno del sì di Shonda Rhimes

Dal 25 febbraio in libreria

È in libreria edito da Rizzoli L'anno del sì di Shonda Rhimes. La serial (tv) mother si racconta in un libro. Ammesso che abbia bisogno di presentazioni, Shonda Rhimes è l’imperatrice delle produzioni Shondaland, la creatrice di serie tv di culto come Grey's Anatomy, Scandal e Le regole del delitto perfetto (How to Get Away with Murder). Negli ultimi dieci anni ha riscritto le regole del drama televisivo con i personaggi femminili più autentici e anticonformisti mai visti, rimasti nel cuore di milioni di fan. Insomma, c’è lei dietro Meredith Gray, Olivia Pope e Annalise Keating. Eppure Shonda Rhimes è una persona profondamente introversa, con le sue paure e le sue fragilità. Così, quando sua sorella la sfida a smetterla di dire di no a tutto, inizia un esperimento molto particolare. In L’anno del sì Shonda ci racconta appunto del suo "anno del sì" e ci fa conoscere più da vicino se stessa e le sue serie tv con tanti segreti e retroscena. Ma soprattutto ci invita a dare un taglio a paure e insicurezze e a vivere appieno e con gioia ogni giorno della nostra vita.

Dirò sì a tutto per un anno. Ci siamo. Sta succedendo. Adesso la realtà dell’impresa in cui mi sto imbarcando mi fa esplodere rumorosamente il cervello dentro il cranio. Non c’è modo di preparare un piano. Non c’è modo di nascondersi. Sì a tutto ciò che mi fa paura. Sì a tutto ciò che potenzialmente sembra una follia. Sì a tutto ciò che sembra ridicolo. Sì a tutto. Tutto. Di’ di sì. Sì. Eppure Shonda, madre di tre figli, è anche una persona profondamente introversa, con le stesse insicurezze e i sensi di colpa di tante donne che ogni giorno cercano di far quadrare i conti tra lavoro, famiglia e vita sentimentale. Per questo dire istintivamente di no e rifugiarsi nella propria comfort zone è sempre stata la scelta più facile. Un cocktail party alla Casa Bianca? No, grazie. Tenere un discorso davanti a 10.000 laureandi nel suo ex college? Anche no. Una diretta televisiva nel salotto di Oprah Winfrey? Non se ne parla. Ma quando sua sorella Delorse le fa notare che “Tu non dici mai sì a niente”, nella mente di Shonda prende forma L’anno del sì. Un esperimento, una scommessa, una sfida con se stessa: per un anno dovrà affrontare tutto quello che le faceva paura, vincere la pigrizia, scoprire (e dialogare con) parti di sé che non aveva mai voluto vedere. Dire sì alle occasioni, sì ad ammettere di essere una madre imperfetta, sì al proprio corpo, sì alle persone che abbiamo intorno, sì alla gioia, sì alla vita. Con l’ironia e la profondità che caratterizzano la sua scrittura, Shonda ci invita a seguirla in un vero cammino di conoscenza di sé e autoliberazione per guardarsi dentro e diventare così la propria persona. E, raccontandosi in modo trasparente e sincero, rivela tanti segreti e aneddoti sui suoi personaggi più amati e sui loro interpreti, primi tra tutti quelli di Grey’s Anatomy.

Shonda Rhimes (Chicago, 13 gennaio 1970) è una delle donne più potenti della tv americana e una star globale. Sceneggiatrice, regista e produttrice cinematografica, dalla sua penna sono nate serie tv di culto capaci di inchiodare davanti allo schermo milioni di telespettatori come Grey’s Anatomy, alla quale deve la maggior parte della sua fama, Private Practice, Scandal e How to Get Away with Murder. Nel maggio 2007 è stata inserita nella lista delle 100 persone più influenti del mondo dalla rivista TIME. Ha fondato e dirige tuttora la casa di produzione televisiva ShondaLand. L'anno del sì è il suo primo libro.

abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!