Categoria: L’interpretatore dei sogni

L’interpretatore dei sogni di Stefano Massini

 

Dal 21 settembre in libreria

Dopo il successo eccezionale di Qualcosa sui Lehman (premio Selezione Campiello, salutato come un capolavoro dai principali giornali italiani e internazionali), Stefano Massini torna finalmente in libreria con L’interpretatore dei sogni, il suo nuovo romanzo edito da Mondadori. Dopo il corpo a corpo con l’economia, adesso Massini firma un’altra grande sfida letteraria fermando il suo sguardo sulla psicanalisi. Lo fa con uno stile inconfondibile, soprattutto se la lingua ritmica che aveva incantato i lettori di Qualcosa sui Lehman diviene qui la lingua del sogno, contrapposta alla prosa della riflessione e della vita quotidiana. Con L’interpretatore dei sogni, questo nuovo libro straordinario, avvincente come un giallo e capace di rendere romanzo la teoria freudiana, Stefano Massini conferma di essere uno dei più originali e importanti scrittori contemporanei.

Come già è avvenuto con Qualcosa sui Lehman, anche da L'interpretatore dei sogni verrà tratto un importante spettacolo teatrale, in scena al Teatro Strehler di Milano da gennaio 2018.

Immaginato come un quaderno-diario di Sigmund Freud, questo affascinante romanzo – scritto da Stefano Massini in oltre sette anni di appunti e studi – è a tutti gli effetti un geniale clamoroso falso letterario. Perché nessuno ha osato origliare dentro i segreti di quel volume – L’interpretazione dei sogni – destinato a rivoluzionare la nostra percezione del mondo.

Cosa c’è oltre quel libro? E soprattutto chi c’è dietro? Per rispondere, Massini indaga l’animo dell’indagatore stesso e conduce il lettore all’esaltante scoperta di un Sigmund Freud reinventato, un personaggio meno scienziato e più Prometeo, intriso di un immenso fascino letterario: è come se il capolavoro di Freud venisse a sua volta sognato e riproposto in una forma anarchica, suggestiva e intensa. Scorrono allora, pagina dopo pagina, decine di casi, decine di sogni, decine di pazienti e di umanissimi conflitti. Il tutto all’insegna di una grande domanda: come si legge un sogno? In questa epopea, l’emozione di sentirsi coinvolti è fortissima fin dall’inizio, fin dal primo incubo infantile nel quale Freud veniva “derubato di se stesso”. Prende così forma un viaggio meraviglioso, in cui Massini ricostruisce passo per passo l’elaborazione di un metodo, usando i sogni come veri e propri “casi” che Freud risolve come se fosse Sherlock Holmes, con la capacità di deduzione e intuizione propria dei più grandi detective della storia. E in un susseguirsi di fallimenti e di trionfi, tutto si intreccia con il caso più difficile, quello dell’isterica Tessa W., il cui sogno cela inauditi traumi da far riaffiorare.

Stefano Massini (1975) è da alcuni anni lo scrittore italiano più rappresentato sui palcoscenici di tutto il mondo. Saggista, sceneggiatore e firma del quotidiano "la Repubblica", ha vinto sette premi della critica tra Francia, Italia, Germania e Spagna, e nel 2015 è stato scelto come consulente artistico del Piccolo Teatro di Milano, Teatro d'Europa. Qualcosa sui Lehman (Mondadori, 2016) è stato uno dei libri più acclamati degli ultimi anni e ha vinto il premio Selezione Campiello. La versione teatrale che ne è tratta - in Italia ultima regia di Luca Ronconi - è stata rappresentata in tutto il mondo ed è in cartellone al National Theatre di Londra per la regia del premio Oscar Sam Mendes. Nel 2018 più testi di Massini sbarcheranno in scena a Broadway. Anche da L'interpretatore dei sogni verrà tratto un importante spettacolo teatrale, in scena al Teatro Strehler di Milano da gennaio 2018.

[amazon_link asins='B01MCWGN20,8804678895' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='9fb642cb-cdeb-11e7-a042-8b87818e5a0f']abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!