Categoria: cabine telefoniche

L’arrivo della Bibliocabina a Roma

Il bookcrossing è una tendenza che si sta diffondendo all'Estero e che speriamo riesca a prendere piede anche in Italia con lo stesso entusiasmo dei lettori stranieri. Per chi non ne fosse ancora al corrente, si tratta di una iniziativa che mira alla promozione della lettura attraverso una condivisione reciproca di libri. In determinati punti della città, sarà possibile prendere gratuitamente un libro che ci interessa lasciando uno dei propri - a scelta, ovvio! - a disposizione degli altri. I libri stessi vengono lasciati a disposizione di coloro che li vogliono leggere, una volta ultimata la lettura vengono restituiti per i nuovi lettori. Una sorta di stimolo reciproco e gratuito, che ci può mettere di buon umore.

4E0Una iniziativa che fa sperare bene per il panorama italiano, arriva direttamente dalla capitale: Roma si è fatta carico di quelle cabine telefoniche abbandonate a se stesse, che portano con se ricordi lontani di tessere collezionabili e chiamate rapide dell'ultimo minuto. Se mi concentro, posso ancora sentire il rumore dei tasti e della linea che cade una volta terminato il credito della tessera. Qualcosa che non tutti possono ricordare, specialmente i più giovani, che abituati alla nuova tecnologia si sono persi un po' il fascino di queste cabine magiche, di un colore rosso vivo, che però non hanno mai lasciato la nostra città. Ora, Roma ha deciso di rinnovare questi luoghi antichi, affidando loro un compito importantissimo: diffondere la cultura. Si chiameranno bibliocabina, e conterranno libri dedicati ad un bookcrossing di strada. L´inaugurazione, prevista per domani 12 Settembre e slittata all´11 Ottobre, sarà a Parco di Torresina, in viale Indro Montanelli: i libri verranno posizionati all'interno della cabina - che vintage! - modificata grazie ad una pratica scaffalatura. I passanti che non riusciranno a resistere all'impulso di leggere, potranno scambiarsi libri gratuitamente prelevandolo direttamente dalla cabina. Essendo una forma di bookcrossing, per evitare furti o per evitare che i libri vengano messi in vendita saranno tutti timbrati e messi a disposizione di coloro che vorranno leggerli, proprio come una qualunque biblioteca.

L'iniziativa di Roma è nata grazie è nata dal comitato di quartiere Torresina insieme alle associazioni H2, Scaffali e Alberoandronico, con l'appoggio di Telecom Italia che in questo modo darà nuova vita alle cabine telefoniche in disuso; anche questa volta però, dobbiamo ringraziare l'idea dello straniero John Locke (che non è il pelatone di Lost!), che ha dato via alla tendenza all'Estero. Quindi se siete nei paraggi potete partecipare all´evento Facebook e ovviamente non dimenticate di prendervi un libro... tanto lo so, che non potete resistere!

abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!