Categoria: Christine Key

Recensione di Giochi di ruolo. Lussuria di Christine Key

Le ultime pagine di Passione (qui la recensione), romanzo d’esordio della Key, hanno lasciato una porta socchiusa sulla complicata relazione tra Edward e Christine. Un anno dopo Lussuria, capitolo secondo di Alternative Trilogy, arriva in libreria con arroganza e spalanca prepotentemente quella stessa porta per tornare a parlare dei due amanti più viziosi di Londra.

Christine ed Edward cercano di lasciarsi alle spalle gli eventi che hanno segnato in modo indelebile le loro vite e, a piccoli passi, di dare un nome ed un cognome alla loro relazione. Mentre la tensione tra i loro corpi parla chiaro, la razionalità arretra e si lascia divorare dal dubbio. Christine conosce veramente quell’uomo affascinante e misterioso? Può davvero fidarsi di lui? Persa in un labirinto fatto di piaceri carnali e raziocinio offuscato, la donna saprà fare chiarezza nel suo cuore e dare un’importante svolta alla propria vita.

Parallelamente, la peccaminosa penna della Key, segue e osserva Charlotte, l’amica del cuore di Christine, che in un lussurioso peregrinare da un letto all’altro, intende sperimentare la propria sessualità. Questa ricerca dell’eros, senza confini e senza limiti, fa cadere la ragazza tra le braccia di un pericoloso individuo, Mr Rudolph, che la rapisce dopo averla sedotta. Questa delicata situazione porterà, ancora una volta, Christine ed Edward a intervenire. I due amanti si ritroveranno fagocitati in una folle caccia al tesoro, sullo sfondo di una Venezia carnevalesca, nel disperato tentativo di salvare Charlotte.

Ancora una volta erotismo. Ancora una volta adrenalina. Ancora una volta vizio.

Ancora una volta un lussurioso gioco di ruolo.

 

Approfondimento

Lussuria è il secondo capitolo di una trilogia devota all’eros.

Molto di più, Lussuria è il secondo passo del percorso formativo di un’autrice.

Con questo romanzo Christine Key dimostra di aver cambiato l’inchiostro della stilografica e affinato lo stile, ora molto più scorrevole e pulito rispetto a quello adottato in Passione.

I personaggi stessi non sono statici ma dinamici: Christine si afferma come “donna alfa”, forte e determinata; Edward di contro abbassa la guardia e lascia trasparire il suo lato più debole. Chi è allora a dominare? Chi è, invece, il sottomesso?

Punto di svolta interessante del romanzo è sicuramente il focus su Charlotte che, capitolo dopo capitolo, conquista la scena e s’appropria del copione da protagonista. Le vicende di questa ragazza, tanto bella quanto sfrontata, aggiungono pepe alla narrazione e, nei capitoli conclusivi, accendono la miccia dell’adrenalina. Tuttavia, proprio la decisione dell’autrice di pescare una carta “imprevisti” solo verso la conclusione del romanzo, sortisce l’effetto di rendere la lettura lenta per buona parte del tempo e dinamica prevalentemente nelle battute finali.

Lussuria è un romanzo intriso di passione, erotismo, piacere, arricchito di cenni d’arte e messo in scena lungo tre meravigliose cornici: Londra, Ginevra e Venezia. Un racconto che, ancora una volta, si ferma sul più bello, con troppe carte scoperte e una partita ancora da giocare.

Una libro per donne maliziose.

Una libro per lettrici in cerca di pepe.

Un libro per le brave ragazze. Brave solo per finta.

[amazon_link asins='B075CTK2M7,8892331566,B01IQHOOQY' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='c7657f85-a2d9-11e7-ba4d-05822de85473']abc

Recensione di Giochi di ruolo. Passione di Christine Key

Christine è totalmente padrona della propria vita. Una donna determinata, un’imprenditrice di successo e una sensuale amante occasionale. Sullo sfondo di una Londra uggiosa e caotica, Christine gestisce con tenacia un’impresa di trading per poi trasformarsi, sera dopo sera, in una cultrice di seduzione insaziabile. Desiderosa di spezzare la propria routine e affaticata da un intenso periodo lavorativo, la giovane donna decide di regalarsi una crociera: un breve periodo di puro relax e divertimento.

Qualche sera prima l’imminente partenza, durante un aperitivo in uno dei più esclusivi locali londinesi, Christine si scontra con un uomo fascinoso, destinato a entrare prepotentemente nei suoi pensieri più segreti. Una nave da sogno e il corteggiamento dell’intrigante Elliot non bastano a cancellare dalla mente di Christine il ricordo di quegli occhi azzurri e maliziosi. L’uomo del mistero è Edward Carl McGerity, ricco ereditiere di una cantina di whiskey in Scozia, prigioniero di un matrimonio esanime, di cui intende liberarsi quanto prima. Edward sembra essere ossessionato da Christine, si insinua arrogantemente nella sua vita senza chiedere il permesso, fino quasi a volerne assumere il controllo. La giovane donna, per quanto irritata e intimorita dall’atteggiamento di quest’uomo che neppure conosce, non riesce a smettere di pensare ad Edward e di desiderarlo con ogni parte del proprio corpo.

Una passione violenta e inaspettata travolge Christine e Edward che, ancora estranei, si scoprono vittime della morsa del desiderio. La loro relazione viene però messa a dura prova dall’omicidio della moglie di Edward, di cui lui stesso viene considerato artefice. Christine, troppo coinvolta, cerca di vederci chiaro, inconsapevole del pericolo che sta per abbattersi su di lei.

Passione, lussuria e gusto per il proibito. Queste sono le mosse per un pericoloso gioco di ruolo.

Approfondimento

Giochi di ruolo. Passione è il primo volume della piccante trilogia pensata da Christine Key. La lussuriosa vicenda è raccontata dalla protagonista, il cui nome, Christine, coincide con quello dell’autrice, andando quasi a creare una sovrapposizione tra le due individualità.

Le pagine del romanzo sono intrise di libidine e le scene lascive sono l’assoluto timoniere della narrazione. Christine Key rende la lettura ancor più accattivante inserendo un misterioso omicidio, le cui indagini terranno con il fiato sospeso sino all’ultima pagina.

Nota negativa del romanzo è l’appello compulsivo a famosi brand di lusso, ogni singola pagina è costellata da grandi firme a cui sembra essere conferita sin troppa importanza. Un’auto non è un’auto ma una BMW, i gioielli rigorosamente Tiffany e persino un semplice accappatoio diventa, soprattutto, un Blumarine. Questo eccesso rischia di far decadere lo sfarzo in virtù del pacchiano.

La trama per certi versi ricorda la saga di 50 sfumature di grigio, pertanto questo libro saprà certamente appassionare i lettori di E.L. James e tutti coloro che sono alla ricerca di un po’ … di pepe!

abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!