Recensione di La voce dei grandi edifici di Gianni Marchetti - Leggere a Colori
STAI LEGGENDO:

Recensione di La voce dei grandi edifici di Gianni...

Recensione di La voce dei grandi edifici di Gianni Marchetti

La mia unica ambizione è quella di non essere nessuno, mi sembra la soluzione più sensata.

  1. Azzurro

    20 dicembre

    Dopo aver letto poesie del genere, alla fine più che deluso sono rimasto indifferente…

  2. Gianni Marchetti

    26 marzo

    Grazie per la recensione della breve silloge. Probabilmente è stata la necessità di una cernita adatta alla modalità di presentazione a mettere in rilievo maggiormente il lato ironico/grottesco della mia poesia. Gli elementi dei miei componimentI – dice Raccis giustamente- a volte sembrano gettati lì con noncuranza e quel “sembrano” è la conferma della riuscita di alcune mie intenzioni poetiche che sono meno vaghe e casuali di quanto si possa sospettare. Mi ha fatto anche piacere che Fabrizio Raccis abbia definito “pregevole” il mio romanzo “Salutami Henry Miller!” e che abbia dedicato tempo ed interesse al mio lavoro. Gianni Marchetti

    • Fabrizio

      8 aprile

      è stato comunque un piacere leggere il suo libro, Chapeu al Poeta Machetti che sa accettare anche le critiche!

Vuoi dire la tua? Lascia un commento.

INSTAGRAM
In lettura...
Ogni giorno parlaimo di un nuovo libro: seguici sui social!