Categoria: Corinne Savarese

Recensione di (Es)senza di te di Corinne Savarese

Con (Es)senza di te apro le porte della mia avventura nel mondo di Youfeel, la nuova collana Rizzoli colorata prevalentemente di rosa.

Ho conosciuto già Corinne Savarese con il suo romanzo d'esordio – Cara cognata, ti odio! – grazie al quale ho riso di gusto durante le vacanze estive (mi ha fatto anche un po' arrabbiare, tant'è descritto bene il personaggio antagonista); ad ogni modo, proprio per questo motivo ho iniziato la lettura aspettandomi un romanzo piacevole, e non sono stata per niente delusa dall'abile penna della Savarese.

L'idea di base di (Es)senza di te è decisamente originale: Juliette lavora a un progetto che cerca il profumo perfetto per attrarre un uomo (ve la dico così velocemente, ma il concetto è molto più elaborato), e proprio questa ricerca la porterà lontano da New York, attraverso l'Atlantico, per arrivare a Grasse – un paesino della Francia – dove tutto è diverso dalla Grande Mela. Questa “ricerca” la porterà non solo a incontri imbarazzanti e veramente divertenti (ci si trova spesso a ridere grazie all'ironia dell'autrice), ma anche a incontri romantici – l'incontro romantico per antonomasia – con il bel Miguel Vattellapesca, come lo chiama Juliette a causa dei suoi troppi nomi e cognomi. (Ok, romantico è un eufemismo, perché anche qui ci sarà da ridere!).

Non voglio svelarvi altro sulla trama, ma consiglio a tutte le amanti del genere (parlo al femminile, proprio perché il pubblico a cui è indirizzata la collana Youfeel è prevalentemente muliebre) di correre virtualmente su Amazon e di scaricare questo frizzante, ironico e romantico romanzo. Unico difetto: troppo breve! Per cui si arriva alla fine dicendo: “Uffa, di già? Miguel, torna!”, ma questo è un neo comune a tutta la collana Youfeel: ci deliziano e poi scappano via!

A presto lettori colorati!

abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!