Categoria: maria cristina petrucci

Recensione di Felicità Nuda di Maria Cristina Petrucci

Siamo fatti per tendere alla felicità, per farne parte, per camminarci dentro come se fosse una strada, per inseguirla e raggiungerla come se fosse una meta sempre troppo lontana. Ci passiamo tutti sulla buona strada almeno una volta nella vita. Virginia Corbelli, la protagonista di questo romanzo, ci nasce. Dall´infanzia curiosa di natura, accanita lettrice, sa dedicarsi agli altri, ascoltare, sa vedere oltre, irrazionale e sognatrice, piena di vita, semplicemente felice. Protetta da mamma Costanza e papà Emilio, genitori attenti disponibili e premurosi. Vorremmo poter scrivere la parola fine, vorremmo ricordarla sempre così, la matta del gruppo col sorriso sulle labbra e le chiacchiere continue. Ma qualcosa cambia. Il rapporto con Giorgio le sarà fatale e insieme alla verginità perderà un rapporto che non era amore come pensava, perderà la speranza, il consenso e l´appoggio degli amici, stima di sé. Perderà il suo posto in quella strada. Seguirà un periodo di disagio e depressione, di distacco dalla realtà, di profonde ferite e solitudine. Solo una vacanza a contatto con persone che soffrono di disturbi simili ai suoi e il premuroso aiuto dei genitori le daranno il tempo e l´occasione per riprendersi, di ritrovarsi. Anche da guariti ci portiamo dietro le cicatrici, il passato ci condiziona, le scelte restano ripetitive.

La vita di Virginia è un groviglio che aspetta di essere sciolto. A volte basta tirare un filo, quello giusto. Lei andrà alla ricerca del filo giusto capitando in vite, provando sentimenti, arrabbiandosi, tradendo, ferendo, promettendo, ad un passo dal matrimonio, illudendosi, voltandosi, perdendo per sempre.

Felicità nuda racconta i tentativi di Virginia Corbelli di essere felice, di mettersi su quella strada per non lasciarla, di guarire ogni volta, di rischiare ogni volta. Con la nuova consapevolezza che i problemi sono necessari e necessario è viverli, che la vita non è giusta ma bisogna sfidarla dedicherà il suo amore a Nicola, un ragazzo diametralmente opposto a lei, razionale, tranquillo, noioso.  Poi ci sarà Stefano, eccentrico, poliedrico, pieno di passione, incapace però di relazioni stabili. Il destino regalerà loro una relazione a tempo, quasi come una cassaforte per maledizione. E sarà una scusa, come tante altre, a nascondere i propri difetti, le proprie incapacità nelle relazioni. E poi arriverá l’Omone, capace con quelle sue grandi mani di caricarsi il peso di quelle piccole mani, di perdonarle il passato, di offrirle una possibilità.

 In Felicità Nuda Maria Cristina Petrucci non parla solo di possibilità prese e ignorate, non parla solo di sogni e miserie, ma anche di imperfezioni che fanno parte di noi, delle nostre vite che sbagliano, che non sono all´altezza, che provano in direzione contraria. Definirei questa storia autentica. È molto distante da quelle storie cui certi best seller ci hanno abituato ove tutto è perfetto, tutti sanno sempre cosa fare e cosa dire, tutti sono felici e amati, pronti e giusti. L´autrice spoglia i personaggi in un romanzo che pulsa di vita, di vero. A tratti il romanzo sembra staccarsi dalla realtà, si avvicina all´idealmente per poi risprofondare nelle storie imperfette, traballanti, perse di sempre. La Petrucci scrive con pensieri brevi e poco articolati, lascia parlare e pensare i personaggi con un discorso diretto che non offre intoppi alla lettura. Una storia che racconta come si cerca di aderire al mondo, di dimenarsi tra la categoria del giusto o sbagliato. Di tentativi, e ognuno parla al cuore, ognuno smuove qualcosa fino a tirare il filo giusto che risolve tutto, per ora o per sempre.

Per citare uno stralcio del libro” mi piace questa storia e come la racconti”, così povera e promettente, in forse e ricca di passione. Come “le carezze che restano per anni” queste storie restano, sulla carta e sull´anima, sulla strada per la felicità. Nuda.

Il libro é acquistabile qui Felicitá Nuda su Ibs

La videorecensione

abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!