Recensione di Perfetto per te di Ilaria Sicchirollo - Leggere a Colori
STAI LEGGENDO:

Recensione di Perfetto per te di Ilaria Sicchiroll...

Recensione di Perfetto per te di Ilaria Sicchirollo

Leggo, racconto e scrivo libri anche fuori dal www. Con l'amore per le parole ho fondato Leggere a Colori.

  1. […] “Perfetto per te di Ilaria Sicchirollo spezza il presente nella narrazione al punto giusto creando un alone di mistero che incuriosisce davvero il lettore. Nonostante sia un romanzo sentimentale non è sdolcinato, non fornisce particolari piccanti, non idealizza i personaggi avvicinandosi dunque alla narrativa più tradizionale. È un amore pulito senza sbavature, sincero e confuso quello della protagonista, fatto anche di tristi verità, aspettative mancate, bugie. La storia appare incerta fino alle ultime righe, scritta con pungente ironia e moderna con la scelta dell’inserimento per esempio dei social network e di termini che vi suoneranno piuttosto trendy. A me sembra che, oltre ad offrirci una storia d´amore piuttosto originale, Ilaria Sicchirollo voglia parlarci di come la vita, imprevedibilmente, ci sappia costringere a fare i conti con noi stessi e ad assimilare che cose che davamo per scontato sono false, made in China, pure difettose e da buttare. Emma riuscirà, nel suo percorso, a comprendere e comprendersi, ottenendo anche di vivere ”con una leggerezza che non aveva mai avuto e aveva sempre desiderato”. È quindi un viaggio dentro di sé questa storia, un invito a metterci in gioco, a non accettare la realtà solo perché è la cosa più vicina che conosciamo. Un viaggio in attesa della prossima fermata magari, dove puoi sempre trovare il sogno, non solo d’amore, da vivere. Che senti perfetto per te“. (Dalla recensione del poeta e scrittore Fabio Pinna, apparsa sul blog letterario LeggereaColori.com) […]

  2. […] “Perfetto per te di Ilaria Sicchirollo spezza il presente della narrazione al punto giusto creando un alone di mistero che incuriosice davvero il lettore. (…) La storia appare incerta fino alle ultime righe, scritta con pungente ironia. (…) E’ quindi un viaggio dentro di sé questa storia, un invito a metterci in gioco, a non accettare la realtà solo perché è la cosa più vicina che conosciamo. Un viaggio in attesa della prossima fermata magari, dove puoi sempre trovare il sogno, non solo d’amore, da vivere” (Fabio Pinna, leggereacolori.com). […]

  3. […] Recensioni: Leggere a colori […]

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
In lettura...
Seguici anche su...