Recensione di Semplici complicazioni di Annika Baldini
STAI LEGGENDO:

Recensione di Semplici complicazioni di Annika Bal...

Recensione di Semplici complicazioni di Annika Baldini

Leggo, racconto e scrivo libri anche fuori dal www. Con l'amore per le parole ho fondato e dirigo Leggere a Colori.

  1. massimo

    16 febbraio

    molto interessante…Jolanda nella sua fragilita´e al contempo la sua genialita´e´un personaggio fantastico…interessante il rapporto con una citta´immensa e molteplice come londra…racconto veloce…bello..che non annoia..convince un po ´meno il super poliziotto straricco e potente…anyway…un bel libro..con curiosita´mi accingo a leggere il secondo.

  2. egidio

    20 luglio

    L’ho riletto …. d’estate è meglio ….diamine … è anche rosa, romantico , oltre che giallo e abbastanza erotico. E’ poi una lezione di Vita per intravedere l’altro, dove l’asperger e autismo sono solo la punta dell’Iceberg. Rupert ha avuto una gran fortuna con uno dei suoi gemelli però.

  3. […] parlarne, e tante altre cose. Ho fatto due chiacchiere con Annika Baldini (pseudonimo) autrice di Semplici complicazioni, un romanzo che vi abbiamo recentemente recensito, scambio che che é diventato questa intervista. […]

  4. Ok, lo ammetto: per me la parte thriller è stato un piccolo divertissement… Quello che mi premeva, in questo libro, era far conoscere la sindrome di Asperger sotto una luce diversa: non un “morbo”, non qualcosa di cui si “soffre”, non un handicap, ma una particolare conformazione della mente che rende alcune persone talmente speciali da rendere il mondo migliore solo per il fatto di esistere. Chi ha il privilegio di conoscere una persona Asperger o, addirittura, di esserlo lo sapeva già: con questo libro spero di fare in modo che anche molte altre persone se ne rendano conto. Quanto al “giallo”: sì, è abbastanza semplice, ma fate conto di assistere a un episodio della Signora Fletcher o CSI, in cui un sospettato non fa in tempo a sedersi al tavolo degli interrogatori che sbotta: “Ebbene sì, sono stato io: era un essere spregevole!”. Come promesso, seguiranno altri due libri e in questi le trame thriller saranno più complesse, contenti? :-)
    Grazie e buona lettura!
    Annika

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
In lettura...
Seguici anche su...