Recensioni di Ragazzi di vita di P. Paolo Pasolini
STAI LEGGENDO:

Recensioni di Ragazzi di vita di P. Paolo Pasolini

Recensioni di Ragazzi di vita di P. Paolo Pasolini

Docente di latino e greco, collabora con l'UNIPG. Scrittrice, recensionista e critico letterario, pensa che "la bellezza salverà il mondo".

  1. Elena

    10 febbraio

    Mi sembra tutto così inadeguato alla poetica di Pasolini:
    dire che i giovani non hanno idea delle istituzioni è quanto meno lapalissiano: chi scrive, sa di chi perla? Il popolo vive un eterno presente, non partecipadella cultura borghese è antropologicamente diverso; impemeabile al fascsmo, alla guerra, alla democrazia, la Storia scorre sulla sua scorza superficiale e non affonda nella sua coscienza, per questo P. parlerà di “mutazione antropologica” quando la società dei consumi riuscirà a scalfire questo millenario presente del popolo e a sfigurarne i tratti, immortalati in “Ragazzi di vita” o in “Accattone”. Le analisi che utilizzano categorie “borghesi” come la morale o le istituzioni non funzionano nella lettura del romanzo pasoliniano, un testo di rottura, che vuol portare nel mondo lettrario, in modo mimetico e pertanto rivoluzionario, chi non è fatto per solito soggetto di letteratura. Come per Verga, per il pasolini romanziere non funzionano le categorie dell’estetismo e del moralismo di matrice borghese e post romantica.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
In lettura...
Seguici anche su...