Categoria: como

“Il grande futuro” a Como con Giuseppe Catozzella

IL GRANDE FUTURO di GIUSEPPE CATOZZELLAil grande futuro_catozzella_copertina

Venerdì 12 febbraio ore 18.00

Libreria Feltrinelli, Como

Venerdì 12 febbraio alle 18 alla libreria Feltrinelli di Como Giuseppe Catozzella presenterà il suo ultimo libro "Il grande futuro" (Feltrinelli, 2016).

Durante l'incontro, organizzato da Libreria Feltrinelli di Como in collaborazione con Parolario – festival letterario che si terrà a Como dal 16 al 25 giugno – l'autore dialogherà con Michele Luppi, giornalista de Il Settimanale della Diocesi di Como.

L'appuntamento sarà anche l'occasione per sottoscrivere la card Amici di Parolario 2016, unmodo per contribuire a tenere in vita non solo la manifestazione estiva Parolario, ma anche tutte le iniziative che l'Associazione Parolario programma nel corso dell'anno e che offre ai suoi possessori la possibilità di usufruire di molte e interessanti convenzioni, costantemente aggiornate sul sito www.parolario.it.

La Card può essere acquistata anche presso la Segreteria Organizzativa di Parolario (c/o Ellecistudio, Piazza del Popolo 14, Como), la Libreria Plinio il Vecchio (Via Vitani 14, Como), laLibreria Feltrinelli (Via Cesare Cantù 17, Como), MAG Marsiglione Arts Gallery (Via Vitani 31, Como) e la Libreria Dominioni (via Dottesio 5, Como).

Il libro

Amal nasce su un'isola in cui è guerra tra Esercito Regolare e Neri, soldati che in una mano impugnano il fucile e nell'altra il libro sacro. Amal è l'ultimo, servo figlio di servi pescatori e migliore amico di Ahmed, figlio del signore del villaggio. Da piccolo, una mina lo sventra in petto e ora Amal, che in arabo significa speranza, porta un cuore non suo. Amal e Ahmed si promettono imperitura amicizia, si perdono con i loro sogni in mezzo al mare, fanno progetti e dividono le attenzioni della affezionata Karima. Vivono un'atmosfera sospesa, quasi fiabesca, che si rompe quando le tensioni che pesano sul villaggio dividono le loro strade. In questo nuovo clima di conflitti e di morte anche Hassim, il padre di Amal, lascia il villaggio, portando con sé un segreto inconfessabile.

Rimasto solo, Amal chiede ancora una volta il conforto e la saggezza del mare e il mare gli dice che deve raggiungere l'imam della Grande Moschea del Deserto, riempire il vuoto con un'educazione religiosa. Amal diventa preghiera, puro Islam, e resiste alla pressione dei reclutamenti. Resiste finché un'ombra misteriosa e derelitta riapre in lui una ferita profonda che lo strappa all'isolamento. Allora si lascia arruolare: la religione si colma di azione. L'educazione militare lo fa guerriero, lo fa uomo. Lo prepara a trovare una sposa per generare un figlio. Ma è proprio questo l'unico destino consentito? Qual è il bene promesso? L'avventura di vivere finisce davvero con la strage del nemico?

Con leggerezza e pienezza "alla Mark Twain" Giuseppe Catozzella racconta una storia che, attraverso la leggenda, cerca il presente e nel presente si avvita.

GCatozzellaGiuseppe Catozzella scrive su numerose testate e ha pubblicato il libro in versi "La scimmia scrive e i romanzi Espianti" (Transeuropa, 2008), "Alveare" (Rizzoli, 2011; Feltrinelli, 2014), da cui sono stati tratti molti spettacoli teatrali e un film, "Non dirmi che hai paura" (Feltrinelli, 2014; vincitore del premio Strega Giovani 2014; finalista al premio Strega 2014; vincitore del premio Carlo Levi 2015), tradotto in tutto il mondo e da cui è in lavorazione un film, e "Il grande futuro" (Feltrinelli, 2016). Giuseppe Catozzella è Goodwill Ambassador Onu.

Ingresso libero

                                                            

Per informazioni:

Segreteria organizzativa Ellecistudio

Tel. +39.031.301037 - info@parolario.it - www.parolario.it

Facebook: facebook.com/Parolario - Twitter: @Parolario

abc

Europa in versi a Como

Come già vi avevamo anticipato, cari lettori, domani si aprirà a Como la nuova edizione del Festival Internazionale di Poesia Europa in versi, una gara a colpi di versi tra giovani poeti.

Ventuno poeti provenienti da Giappone, Cile, Uruguay, Libano, Turchia, Romania, Inghilterra, Spagna, Olanda e naturalmente dall’Italia: sono i protagonisti di Europa in Versi che anche quest’anno si svolgerà a Como sabato 9 maggio a Villa del Grumello, via per Cernobbio 11, dalle ore 14.30.

La giornata sarà aperta da Giovanni Tesio, poeta e scrittore, con una riflessione sul cibo e la parola e sarà chiusa dal poeta cileno Mario Castro Navarrete. Tra gli altri nomi di spicco il performer inglese Peter Waugh, il poeta olandese Erik Lindner, i poeti turchi Metin Cengiz e Müesser Yeniay, sostenitrice dei diritti delle donne, il catalano Manuel Forcano, esperto di lingue e culture del Medio Oriente, l’estone Jüri Talvet, professore di Letteratura Universale Comparata all’Università di Tartu, le giapponesi Mariko Sumikura e Taeko Uemura della Japan Universal Poetry Association di Kyoto, gli uruguaiani Julio Pavanetti, Annabel Villar e la libanese Hanane Aad.

A completare il parterre di ospiti ci saranno Maurizio Cucchi, Piera Mattei, Ottavio Rossani, Tomaso Kemeny, Guido Oldani, Maria Pia Quintavalla, Donatella Bisutti e Andrea Tavernati.

Durante la giornata, inoltre, il poeta e critico letterario Mario Santagostini terrà una “Bottega di poesia” offrendo pareri critici a quanti vorranno fargli leggere i propri versi.

A far da cornice al Festival intermezzi musicali a cura degli allievi del Conservatorio “G. Verdi” di Como, degli allievi del Liceo Musicale Teresa Ciceri, con la voce del soprano giapponese Mika Satake.

Le poetesse giapponesi Mariko Sumikura e Taeko Uemura e il soprano Mika Satake sono state invitate a Europa in Versi in occasione delle manifestazioni organizzate dal comune di Como per celebrare il 40° anniversario del gemellaggio Como – Tokamachi (Giappone). Novità di quest’anno è l’antologia “Più non sai dove il lago finisca” che raccoglie poesie dedicate al Lago di Como scritte da alcuni dei poeti che hanno partecipato alle varie edizioni di Europa in versi.

Ma quest’anno Europa in Versi si arricchisce di ulteriori due appuntamenti: un poetry slam e un approfondimento con il poeta e scrittore Davide Rondoni.

Il poetry slam, che si svolgerà venerdì 8 maggio alle ore 18.15 all’Associazione Carducci di viale Cavallotti 7, è appunto una gara a colpi di versi tra giovani poeti che verranno valutati da una giuria sorteggiata tra il pubblico. “Mettere a fuoco la vita. Poesia e traduzione” è invece il tema dell’incontro con Davide Rondoni, martedì 12 maggio alle ore 11 nell’Aula Magna del Chiostro di Sant’Abbondio dell’Università degli Studi dell’Insubria di Como, Via Sant’Abbondio 12.

Europa in Versi è organizzato dalla Casa della Poesia di Como in collaborazione con l’Associazione G. Carducci e l’Associazione Studentesca Sant’Abbondio.

Ingresso libero

abc

Milo De Angelis all’Università degli Studi dell’Insubria di Como

Martedì 21 aprile presso l'Aula Magna del Chiostro di Sant'Abbondio a Como si terrà l'incontro La via del ritorno con Milo De Angelis.

Martedì 21 aprile alle 16.30 presso l’Aula Magna del Chiostro di Sant’Abbondio a Como – nell’ambito del Laboratorio di traduzione di testi poetici organizzato dal Dipartimento di Diritto, Economia e Cultura dell’Università degli Studi dell’Insubria di Como e curato da Nieves Arribas – si terrà l’incontro “La via del ritorno” con il poeta Milo De Angelis.

Milo De Angelis è una tra le voci più significative della poesia italiana contemporanea. Scrittore di racconti e saggi, è stato anche traduttore dal francese di Racine, Baudelaire, Maeterlinck, Blanchot, Drieu La Rochelle, e dal greco e dal latino di Eschilo, Virgilio, Lucrezio, dell'Antologia Palatina e di Claudiano. Ha diretto la rivista di poesia Niebo e la collana omonima delle edizioni La Vita Felice, per la quale ha presentato numerosi poeti contemporanei.

Numerose le sue raccolte di poesia tra le quali Somiglianze (Guanda, 1976); Millimetri (Einaudi, 1983); Terra del viso (Mondadori, 1985); Dove eravamo già stati. Poesie 1970-1999 (Donzelli, 2001); Tema dell'addio (Mondadori, 2005), vincitore del Premio Viareggio 2005; Poesie (Oscar Mondadori, 2008) e Quell'andarsene nel buio dei cortili (Mondadori, 2010), vincitore del Premio Stephen Dedalus 2011. Inoltre, Milo De Angelis ha pubblicato il libro di narrativa La corsa dei mantelli (Guanda, 1979) e il saggio Poesia e destino (Cappelli, 1982).

Il laboratorio di traduzione di testi poetici si concluderà martedì 12 maggio alle 11, sempre nell’Aula Magna di Sant’Abbondio, con l’incontro “Mettere a fuoco la vita: poesia e traduzione” con Davide Rondonidurante il quale il poeta offrirà una riflessione a conclusione del laboratorio. A seguire si terrà la cerimonia di assegnazione del premio alla migliore traduzione: verranno assegnate due borse di 510 euro per una vacanza di studio estiva a Valladolid in Spagna che permetterà di seguire un corso di lingua e cultura nella Fundación de la Lengua Española.

Questo incontro è inserito nell’ambito della quinta edizione Festival Internazionale di Poesia Europa in Versi – Ecopoetry: dall’emozione alla ragione che si terrà a Como l’8, il 9  e il 12 maggio.

Ingresso libero

abc

Europa in versi: Festival Internazionale di poesia

EUROPA IN VERSI

Quinta edizione

8, 9 e 12 maggio 2015 - Como

 

ECOPOETRY: DALL’EMOZIONE ALLA RAGIONE

Un programma ricco e articolato caratterizzerà la quinta edizione del Festival Internazionale di Poesia Europa in Versi dal titolo “Ecopoetry: dall’emozione alla ragione” che si terrà a Como venerdì 8 maggio presso l’Associazione Carducci, sabato 9 maggio a Villa del Grumello e martedì 12 maggio presso il Chiostro di Sant’Abbondio dell’Università degli Studi dell’Insubria.

L’evento è organizzato da La Casa della Poesia di Como in collaborazione con l’Associazione Giosuè Carducci e l’Associazione Culturale e Musicale Studentesca Sant’Abbondio.

POETRY SLAM: I PIÙ GRANDI SLAMMER ITALIANI A EUROPA IN VERSI

La nuova edizione di Europa in Versi si aprirà venerdì 8 maggio alle 18.15 presso l’Associazione Carducci di Como con un Poetry Slam organizzato dalla Lega Italiana Poetry Slam: una coinvolgente gara a colpi di versi tra giovani poeti che verranno valutati da una giuria sorteggiata tra il pubblico. Allo slam parteciperanno otto tra i maggiori poeti-slammer italiani: Paolo Agrati, Tiziana Cera Rosco, il duo Eell Shous, Roberta Galbani, Elisa SB Orlando, Alfonso Maria Petrosino, Simone Savogin e Tusco. Special guest sarà Pierluigi Lenzi, vincitore del campionato “Poetry Slam 2014 by LIPS”, mentre i Maestri di Cerimonia saranno Dome Bulfaro e Marco Borroni, che hanno condotto le finali nazionali dell’ultimo Campionato LIPS.

Il format del poetry slam, consolidato dal lontano 1987 e promosso dalla LIPS in tutto il Paese, ha tre ingredienti semplici ed efficaci: tre minuti a poeta (in due manche) per enunciare oralmente un proprio testo senza l’aiuto di basi musicali o vestiti di scena, una giuria popolare formata da cinque giurati scelti a caso tra il pubblico, e un pubblico attivo e protagonista. Lo spirito dell’evento non mira tanto a incoronare un vincitore ma a far trionfare la poesia, una forma d’arte che può dimostrarsi coinvolgente e trascinante.

ECOPOETRY: DALL’EMOZIONE ALLA RAGIONE

Europa in Versi continuerà sabato 9 maggio a partire dalle 14.30 a Villa del Grumello di Como, dove grandi poeti italiani e stranieri leggeranno i propri versi. Nell’anno di Expo il tema del festival non poteva che essere legato a cibo e letteratura: dalle metafore alimentari di Emily Dickinson al poemetto gastronomico- mitologico di Tomaso Kemeny. Tra gli altri temi affrontati, la tutela dei diritti umani, la condanna della guerra, i messaggi di pace, amore e solidarietà e la difesa dell’ambiente.

Alla giornata parteciperanno poeti europei, come il performer inglese Peter Waugh, i turchi Metin Cengiz e Müesser Yeniay, il catalano Manuel Forcano e l’estone Jüri Talvet, ma anche poeti provenienti da ogni parte del mondo, come le giapponesi Mariko Sumikura e Taeko Uemura, gli uruguaiani Julio Pavanetti, Annabel Villar e la libanese Hanane Aad.

A completare il parterre di ospiti saranno Maurizio Cucchi, Giovanni Tesio, Piera Mattei, Erik Lindner, Ottavio Rossani, Guido Oldani, Maria Pia Quintavalla, Donatella Bisutti, Mario Castro Navarrete e Andrea Tavernati.

I reading saranno intervallati da momenti musicali a cura degli allievi del Conservatorio di Como (Miriam Rigamonti al pianoforte, Mariella Rigamonti al violino ed Emanuele Rigamonti al violoncello) e del Liceo musicale Teresa Ciceri di Como, con la partecipazione della soprano giapponese Mika Satake.

Il Festival si concluderà martedì 12 maggio alle 11 presso il Chiostro di Sant’Abbondio a Como, sede dell’Università degli Studi dell’Insubria, con un interessante incontro con il poeta e traduttore Davide Rondoni sul tema “Mettere a fuoco la vita. Poesia e traduzione”.

LA BOTTEGA DELLA POESIA

Durante il Festival, dalle ore 14.30 alle 16, il poeta e critico letterario Mario Santagostini terrà la “Bottega di poesia”, già collaudata con successo durante le scorse edizioni, offrendo pareri critici a tutti coloro che tra il pubblico vorranno far leggere i loro versi.

Ingresso libero.

abc

Presentazione di Finestre di città. La Como che ho visto e la Como che vorrei di Luigi Fagetti

Mercoledì 11 marzo alle 18.00, presso l’Aula Magna del Chiostro di Sant'Abbondio a Como, si terrà la presentazione del libro Finestre di città. La Como che ho visto e la Como che vorrei (Nodo Libri, 2014) dell’avvocato Luigi Fagetti.

Durante l’incontro, introdotto dal professor Giorgio Conetti, l’autore dialogherà con Vincenzo Guarracino e Alberto Longatti.

 Luigi Fagetti – Finestre di città. La Como che ho visto e la Como che vorrei

finestre-di-citta-L'acquaforte di Terragni riprodotta in copertina, con Porta Torre e le sue finestre aperte alla città, è l'emblematica materializzazione dell'intento editoriale che anima quest'opera. Finestre come sguardi, orientati in più direzioni, volti a scorgere, analizzare e cercare risposte ai problemi di una comunità.

Di questi acuti sguardi dell'autore, l'avvocato Fagetti, il volume raccoglie e presenta una summa, costituita da scritti, lettere aperte e articoli di giornale. Il piano dell'opera è diviso infatti in tre sezioni principali: "Finestre di storia e di vita" (in cui si rincorrono temi quali Como, l’avvocatura, il giornalismo, il calcio, i maestri, il club di servizio); "Finestre di cronaca e di attualità" (in cui dell’eterogenea produzione giornalistica di Fagetti è presentata un’ampia scelta, distribuita su un arco temporale quasi ventennale); "Le Finestre originali" (una riscoperta di gustosissimi “esperimenti” giovanili, a metà strada tra scrittura creativa e reportage urbano, apparsi su “L’Ordine” a metà degli anni '50).

Tra le pagine del libro si riesce a cogliere, distintamente, la passione civile che, negli anni, ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale profuso a favore di quella città sempre amata, anche e soprattutto nei momenti di declino economico e morale che l'hanno, ciclicamente, attraversata.

  Ingresso libero.abc

Fiera del Libro di Como 62a Edizione

Ancora una settimana per visitare la Fiera del Libro di Como, un appuntamento imperdibile per i lettori appassionati, in un contesto paesaggistico tra i più affascinanti d'Italia.

image-4Proseguirà fino a domenica 7 settembre, in contemporanea al festival culturale Parolario, la 62a edizione della Fiera del Libro di Como, allestita nella centralissima Piazza Cavour, di fronte al magnifico scenario del lago. Un'occasione imperdibile per trascorrere una giornata tra i libri, in un luogo tra i più belli d'Italia, approfittando anche della recente pedonalizzazione del centro storico di Como, che permette di passeggiare liberamente fino al lungolago, sostando con tranquillità allo storico tendone bianco della Fiera del Libro.

Come ogni anno, è presente in Fiera un ricco stand curato dagli Editori del Lago di Como e Associati e dai librai comaschi, che offriranno al pubblico i loro migliori titoli a prezzi fortemente scontati.

La Fiera del Libro è aperta dal martedì al giovedì dalle 10.00 alle 22.30. venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 23.30 e lunedì dalle 15 alle 22.30.

abc

Il 29 agosto si apre Parolario

"Il gusto ritrovato. Nutrire il corpo, coltivare l’anima" è il tema della XIV edizione di Parolario, che si aprirà venerdì 29 agosto nella nuova e magnifica cornice di Villa Gallia

Locandina Parolario 2014_senza loghi_mAlle ore 17 di venerdì 29 agosto, dopo l’inaugurazione, i filosofi Giuliano Boccali e Cinzia Pieruccini accompagneranno il pubblico in un viaggio millenario attraverso l'arte indiana con Il gusto degli altri. Arte ed estetica in India. L’India, infatti, ha rappresentato per l’Asia ciò che la Grecia è stata per l’Europa, per la religione, per la filosofia e per l’arte che, nell’esperienza indiana, sono state sempre strettamente intrecciate. 

Alle 18.15 Maria Rita Parsi, in dialogo con Anna Campaniello, presenta il suo ultimo libro Maladolescenza. Quello che i figli non dicono, un ritratto realistico di adolescenti e, indirettamente, di madri e padri, ugualmente sperduti nel mondo di oggi: 15 storie di ragazzi apparentemente normali, ma che nascondono profondi disagi. 

Alle 19.30 primo incontro poetico con A Sud del Sud: poeti e vini di Puglia, dove Michelangelo Zizzi e Claudio Quarta, insieme a Pietro Berra, metteranno in evidenza l’antico legame tra vino e poesia. Michelangelo Zizzi è curatore di A Sud del Sud dei Santi (2012), un progetto editoriale che ha coinvolto una decina di critici letterari impegnati a ripercorrere cent’anni di storia poetica pugliese. Il Sud del Sud è però anche un vino prodotto dalla Magistravini di Claudio Quarta, imprenditore e biologo, che abbina le antiche tradizioni della Puglia con la ricerca scientifica. 

Alle 20.30 Il cuoco compositore Gualtiero Marchesi, in conversazione con Alessio Brunialti presenterà la sua nuova Accademia, aperta da poco a Milano. Un luogo di studio, apprendimento e sperimentazione dove formare i cuochi e divulgare i princìpi di una sana alimentazione, coinvolgendo adulti e bambini. Gualtiero Marchesi parlerà anche del suo prossimo libro, in fase di pubblicazione.

A chiudere la serata, alle 22.00, il cinema, con Food, Inc., film documentario diretto da Robert Kenner e candidato al premio Oscar nel 2010 come miglior documentario. Il film tratta il tema della produzione e del mercato alimentare negli Stati Uniti: vengono esaminate la produzione industriale di carne, disumana e crudele con gli animali, economicamente e ambientalmente insostenibile, e la produzione industriale di cereali e verdure. Vengono analizzati anche il potere economico e giuridico, le leggi alimentari sulla diffamazione delle aziende alimentari più importanti, e l'uso massiccio di sostanze chimiche derivate dal petrolio.

abc

Parolario 2014. Il gusto ritrovato

Dal 29 agosto al 6 settembre, Villa Galla e i luoghi più suggestivi di Como ospitano la quattordicesima edizione di Parolario.

Locandina Parolario 2014_senza loghi_mQuattordicesimo anno per Parolario, la manifestazione dedicata ai libri e alla cultura che si svolgerà a Como dal 29 agosto al 6 settembre nella nuova sede di Villa Gallia, una delle ville più antiche della città dove, in occasione dell'evento, verrà eccezionalmente aperto il cancello che si affaccia sulla passeggiata a lago.

Tra le novità di questa edizione, la collaborazione con la rivista di critica letteraria Satisfiction e due incontri in collaborazione con PiazzaParola, festival di letture e incontri con scrittori contemporanei che si tiene a Lugano  nel mese di settembre.

Il tema di questa quattordicesima edizione sarà il gusto, nel senso più ampio del termine: non solo gusto legato ai sapori della tavola, ma inteso anche come sensibilità alla bellezza naturale e come capacità di cogliere il bello nell’arte. 

Come ogni anno, il tema sarà declinato sotto ogni aspetto in un calendario di incontri con autori, filosofi e poeti, e un appuntamento cinematografico a chiusura di ogni giornata del festival. 

Tra gli ospiti invitati a confrontarsi sulle diverse sfaccettature del gusto, saranno presenti a Como lo chef Gualtiero Marchesi, la psicologa Maria Rita Parsi, il giornalista Daniele Biacchessi, l'architetto e scrittore Gianni Biondillo, lo scrittore ed ex leader di Democrazie Proletaria Mario Capanna, il giallista e sceneggiatore Sandrone Dazieri, l'attore e musicista Flavio Oreglio, lo scrittore e saggista Federico Roncoroni, l'avvocato e scrittore Davide Steccanella, il giornalista Armando Torno, lo scrittore, scultore e alpinista Mauro Corona, e il romanziere Andrea Vitali, che chiuderà Parolario insieme ai Sulutumana con un reading concerto all’Hangar Aero Club.

Informazioni, programma dettagliato e luoghi de festival: www.parolario.it

 abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!