Categoria: Anteprime

Qualcosa da nascondere di Jessica Treadway

 

Disponibile dal 3 luglio

Arriva domani in libreria Qualcosa da nascondere, il romanzo di Jessica Treadway. Qualcosa da nascondere è un thriller avvincente, in cui Jessica Treadway esplora come scelte apparentemente piccole possano avere conseguenze sempre più pericolose che trascinano con sé chiunque abbia fatto – anche se pur minimamente – parte del gioco.

In una fredda giornata di dicembre un corpo viene ritrovato nei boschi ai piedi di un laghetto ghiacciato. Si tratta di Joy Enright, un’adolescente del posto. Da principio sembra che la ragazza sia annegata per una tragica fatalità, ma l’autopsia rivela qualcosa di più inquietante: il corpo, infatti, presenta inequivocabili segni di strangolamento.

La sonnacchiosa cittadina di Chilton viene di colpo scossa nelle fondamenta: la polizia se la deve cavare con il primo vero caso di omicidio e la famiglia, insieme agli amici stretti di Joy, inizia a interrogarsi su chi possa aver commesso un gesto tanto atroce. Mentre il cerchio si stringe e la tensione sale, ciascuno deve fare i conti con azioni che possono essere sfuggite di mano: la mamma di Joy deve affrontare le difficili conseguenze del suo tradimento e Martin, uno studente afro-americano, viene subito arrestato quando i sospetti si concentrano su di lui. E perché Tom, un soccorritore professionista e genero del capo della polizia, non si fida dei metodi d’indagine né di quello che lui stesso ha percepito quando si è immerso nel lago? E come mai Joy si è allontanata da Harper, la sua amica del cuore, mesi prima della sua morte?

In una piccola comunità, dove i segreti sono difficili da mantenere, è solo una questione di tempo prima che la verità venga a galla.

Jessica Treadway, americana, insegna letteratura all'Emerson College di Boston. Con la sua raccolta di racconti Please come back to me ha vinto il Flannery O'Connor Award. Mondadori ha pubblicato nel 2017 Quello che non vuoi sapere, il suo esordio nella narrativa suspense.

[amazon_link asins='8804702001,8804675462' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='e5d15306-7dea-11e8-aa51-df7498e819d9']abc

Come una storia d’amore di Sharon Pywell

 

Dal 3 luglio in libreria

Arriva in libreria domani Come una storia d'amore, il romanzo di Sharon Pywell edito Mondadori. Come una storia d’amore celebra il legame indissolubile tra due sorelle e la forza delle donne, capaci di rialzarsi e di lottare, e dimostra quanto i libri non siano soltanto un rifugio o un momento di evasione ma anche una vera e propria scuola di vita.

Cresciute all’ombra della Seconda guerra mondiale, nel Massachusetts, Lilly e Neave non potrebbero essere più diverse. Lilly è bellissima, sicura di sé e non fa che infrangere cuori, mentre Neave vive in un mondo tutto suo e preferisce trascorrere il tempo persa nelle pagine di un libro piuttosto che mettersi in gioco nella vita reale. Comincia così a frequentare la biblioteca cittadina, ma ha accesso solo alla Sezione ragazzi, e “quel piccolo deserto di lieti fini e legami felici con animali parlanti” a lei di certo non interessa più.

Un giorno, però, incontra Mrs Daniels, un’anziana signora e avida lettrice che cerca qualcuno con la vista ancora buona che possa leggere per lei. Neave accetta la proposta e inizia a passare i pomeriggi in compagnia di Hemingway e Omero, fino a quando riesce finalmente a mettere le mani sugli scaffali “proibiti”; da qui ruba un romanzo erotico, L’amore pirata, una inebriante e avventurosa storia d’amore che la proietta in un universo tutto nuovo, fatto di passioni e tradimenti, matrimoni combinati e fughe romantiche. E sarà a questo mondo che lei continuerà a tornare una volta cresciuta, quando la vita si farà inaspettatamente dura.

Gli anni passano, gli uomini ritornano dalla guerra, in famiglia tutti si aspettano che Neave e Lilly si sposino presto, mentre le due sorelle sono fiere di essere indipendenti e decidono di realizzare il loro sogno professionale lanciando un rivoluzionario marchio di cosmesi, “Bella Più Che Mai”. Ma proprio quando gli affari vanno a gonfie vele, Lilly scompare improvvisamente… Sconvolta, Neave dovrà farsi forza e reagire, e per la prima volta sarà costretta ad abbandonare il rassicurante mondo dei libri e diventare finalmente l’unica e vera protagonista della propria storia.

Sharon Pywell vive a Boston. Come una storia d'amore è il suo terzo romanzo.

[amazon_link asins='8804688211' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='bb775547-7de6-11e8-b0f1-476fc27b0dbc']abc

Always Red di Isabelle Ronin

 

In libreria dal 3 luglio

Arriva la prossima settimana in libreria Always Red, di Isabelle Ronin, secondo capitolo della serie young adult Chasing Red di questa autrice che ha trovato il successo su Wattpad.

Per Red la vita è stata sempre in salita. Tutto quello che ha se l'è dovuto sudare. E per riuscirci ha dovuto essere molto più forte della maggior parte delle persone. Perché, alla fine, non ha mai potuto contare sull'aiuto di nessuno. E ha imparato in fretta che spesso la gente è egoista. Vuole sempre qualcosa da te e una volta che l'ha ottenuta sparisce. Per questo si è rintanata dietro a un muro impenetrabile, che nessuno è mai riuscito a scavalcare: se diventi irraggiungibile, niente e nessuno può ferirti.

Poi però è arrivato Caleb e tutte le sue convinzioni sono state spazzate via. Lui le ha insegnato cosa vuol dire amare ed essere amata. Le ha fatto capire cosa sia la tenerezza, cosa significhi essere desiderata, bramare di essere toccata, baciata. Ma quando sei "una ragazza dal cuore spezzato che possiede solo una valigia piena di storie tristi", non è facile lasciarsi andare completamente fino a mostrarsi vulnerabile.

Così Red, senza quasi rendersene conto, più sente Caleb farsi strada attraverso le crepe del suo muro di diffidenza, più si ritrae, spaventata e incapace di fidarsi completamente di lui. Ma quando si permette al dolore e all'orgoglio di avere la meglio, il rischio è di perdersi e di perdere l'unica possibilità di essere davvero felici, soprattutto se vicino hai chi non aspetta altro per portarti via colui che potrebbe regalartela, la felicità.

Isabelle Ronin è una scrittrice filippinocanadese diventata famosa per lo straordinario successo riscosso su Wattpad dal suo romanzo Chasing Red. Quando non scrive, la potete trovare a zonzo tra librerie, caffè e, quando possibile, in spiaggia. Vive a Winnipeg, in Canada. Con Mondadori ha pubblicato Red, il primo volume della serie "Chasing Red".

[amazon_link asins='8804689102,880468772X' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='4380467c-7b8f-11e8-98bd-b554e6f6c129']abc

Grido di guerra di Wilbur Smith

 

In libreria dal 27 agosto

In libreria a fine agosto Grido di guerra, il nuovo avvincente romanzo di Wilbur Smith. Una nuova avventura e il ritorno della saga dei Courteney d’Africa, ambientato all’alba del secondo conflitto mondiale. Al centro della vicenda c’è Saffron Courteney, figlia di Leon, amato protagonista de Il destino del cacciatore.

A seguito della tragica morte della moglie, Leon si trova solo a occuparsi della figlia Saffron nel Kenya coloniale degli anni ’20. La ragazza cresce in una vasta tenuta, sotto l’occhio vigile del padre, uomo d’affari e veterano di guerra.

Divenuta ormai una giovane donna ambiziosa e caparbia, si trasferisce in Inghilterra, a Oxford, per completare la sua formazione, dove la sua vita prende una svolta inaspettata, quando si innamora del giovane Gerhard von Meerbach. Gerhard è l’affascinante fratello di un magnate dell’industria automobilistica tedesca, nonché membro attivo del partito nazista. Nella sua lotta per rimanere fedele a se stesso e ai propri ideali, Gerhard sarà presto costretto a opporsi alla potenza nazista che ha preso il sopravvento, ma anche alla sua famiglia. Una famiglia legata da uno scomodo segreto a quella di Saffron, che a sua volta si troverà davanti a scelte crudeli che riguardano il suo futuro, quello dei suoi cari e del suo paese.

Wilbur Smith è l’autore contemporaneo più venduto in Italia, con oltre 26 milioni di copie. Nato nel 1933 nella Rhodesia del Nord (l’attuale Zambia), Wilbur Smith è cresciuto e ha studiato in Sudafrica. Si è dedicato a tempo pieno alla narrativa dal 1964. Con 38 bestseller avvincenti che spaziano dall’Asia all’Africa alle Americhe e dall’antico Egitto ai giorni nostri, è considerato universalmente il «Re dell’avventura». Tra i suoi romanzi più letti e celebrati: Il settimo papiro, Il dio del fiume, La notte del leopardo, Come il mare, La legge del deserto e Il dio del deserto.

[amazon_link asins='8830438774,8830438766,883043874X' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='d5634e97-79fa-11e8-aa70-57f25724510e']abc

Dieci cose che avevo dimenticato di Lucrezia Sarnari

 

Dal 26 giugno in libreria

Arriva in libreria domani Dieci cose che avevo dimenticato, di Lucrezia Sarnari. La storia di due sorelle, due donne come tante che per essere felici devono prima fare i contri con le proprie vite. Un romanzo che racconta di luoghi in cui il tempo ha ancora il valore di una volta e di donne che smettono di vivere in apnea per lasciarsi alle spalle tutto ciò che le fagocita. Lucrezia Sarnari ci ricorda che, anche oggi, in questo mondo che sembra non fermarsi mai, imparare a conoscersi ed essere felici è possibile.

Marta e Giò sono sorelle, e non potrebbero essere più diverse. Giò vive a Parigi, è libera, senza legami – tranne quello con la sua gatta che l’aspetta a casa la sera – e ha intrapreso una brillante carriera nella pubblicità. Marta invece ha scelto l’amore per il compagno e il figlio di tre anni: da Milano si è trasferita in provincia e lavora come speaker in una piccola radio. A volte ripensa al sogno di diventare fotografa che ha abbandonato per fare la mamma, ma sa che il coraggio e la determinazione della sorella, lei non riuscirebbe a trovarli. Un giorno, però, tutto viene messo in discussione: Giò e Marta ereditano la pasticceria di famiglia e fanno ritorno in Umbria, nel paese dei loro giochi di bambine. Lì, tra ulivi e buon vino, le giornate rallentano e, inaspettato, arriva il momento di capire se quello che hanno costruito le appaga davvero o se bisogna ripartire da zero. E poi c’è lui, uno che sa sempre trovare le parole giuste, e che sconvolgerà le vite di entrambe…

Lucrezia Sarnari è una giornalista marchigiana, vive a Perugia. Da quando è mamma, ne scrive sul blog www.ceraunavodka.it. Lavora come freelance collaborando con siti, riviste e giornali locali. Ha scritto per “Vanity Fair” e “l’Huffington Post”.

[amazon_link asins='8817103136,8897593151' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='04742137-77dc-11e8-9052-7d6e183f6b31']abc

La manutenzione dei sensi di Franco Faggiani

Dall' 1 febbraio in libreria

Arriva il primo febbraio in libreria La manutenzione dei sensi, di Franco Faggiani. Fazi Editore porta sugli scaffali questa storia che trabocca di umanità e sensibilità autentiche, una riflessione sul labile confine che divide la normalità dalla diversita e dal genio. Si tratta di un romanzo sul cambiamento, sulla paternità, sulla giovinezza; una storia in cui un padre e un figlio ritroveranno la loro vera dimensione grazie al contatto con la natura, riappriopiandosi di valori come la semplicità e la bellezza.

«Ma tu, quando hai saputo che Chiara era morta, cos’hai detto?». «Non scherzi stasera con le domande, eh? Vuoi proprio saperlo? Non ho detto niente. Non sono riuscito a dire una parola per giorni, avevo un dolore allo stomaco che non mi faceva stare in piedi. E la testa leggera, perché vuota. Sono andato avanti così per un bel po’».  «E poi?». «Poi qualcuno mi ha salvato».

A un incrocio tra casualità e destino si incontrano Leonardo Guerrieri, vedovo cinquantenne, un passato brillante e un futuro alla deriva, e Martino Rochard, un ragazzino taciturno che affronta in solitudine le proprie instabilità. Leonardo e Martino hanno origini ed età diverse, ma lo stesso carattere appartato. Il ragazzo, in affido temporaneo, non chiede, non pretende, non racconta: se ne sta per i fatti suoi e non disturba mai. Alle medie, però, a Martino, ormai adolescente, viene diagnosticata la sindrome di Asperger. Per allontanarsi dalle sabbie mobili dell’apatia che sta per risucchiare entrambi, Guerrieri decide di lasciare Milano e traslocare in una grande casa, lontana e isolata, in mezzo ai boschi e ai prati d’alta quota, nelle Alpi piemontesi. Sarà proprio nel silenzio della montagna, osservando le nuvole in cielo e portando al pascolo gli animali, che il ragazzo troverà se stesso e il padre una nuova serenità. A contatto con le cose semplici e le persone genuine, anche grazie all’amicizia con il burbero Augusto, un anziano montanaro di antica saggezza, padre e figlio si riscopriranno più vivi, coltivando con forza le rispettive passioni e inclinazioni.

Franco Faggiani, romano ma con radici a Milano, fa da sempre il giornalista. Ha lavorato come reporter nelle aree più calde del mondo, si è occupato di economia, ambiente, cronaca, sport e, negli ultimi anni, di enogastronomia. Ha scritto manuali sportivi, guide, biografie, racconti, saggi e testi di libri fotografici. Da sempre,alterna alla scrittura lunghe e solitarie esplorazioni in montagna.

[amazon_link asins='B078HXC425' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='04623b28-f96c-11e7-aa3b-a5be7356686b']abc

Fandom di Anna Day

 

In libreria dal 6 febbraio

Arriva il 6 febbraio Fandom, il romanzo di Anna Day edito DeA in cui la protagonista diventerà il personaggio principale del suo romanzo preferito. Uno young adult che incanterà gli amanti dei libri che hanno sempre sognato di poter incontrare i propri personaggi preferiti e vivere le storie che hanno letto.

Fandom è un romanzo che ti trascina dentro, letteralmente. Ridi, ami, ti mangi le unghie, e anche dopo che l’hai finito non riesci a smettere di pensarci. Assolutamente da leggere.” - James Dashner, autore bestseller della serie Maze Runner

Violet farebbe di tutto pur di incontrare gli attori che hanno portato sul grande schermo il suo romanzo preferito, The Gallows Dance. Anche convincere suo fratello e le sue migliori amiche ad accompagnarla al ComiCon più grande d’Inghilterra e mettersi in coda per l’autografo del bellissimo Willow. Violet, che conosce tutte le battute del film a memoria e vorrebbe far colpo su di lui, si presenta come cosplayer di Rose, protagonista del romanzo e anima gemella di Willow. La sua scelta non è dettata dalla sola infatuazione per lui: Violet ammira realmente Rose e vorrebbe essere come lei. Coraggiosa come Katniss, determinata come Daenerys e intrepida come Tris. Quando però arriva il suo turno di incontrare gli attori, un terremoto improvviso fa crollare il capannone. Violet batte la testa e sviene. Pochi istanti dopo riapre gli occhi, ma qualcosa è cambiato. Willow è armato, le guardie corrono ovunque e sparano. Ma è solo quando una freccia colpisce la vera Rose e la ragazza cade a terra esanime che Violet comprende che tutto sta accadendo realmente. La protagonista del suo romanzo preferito è appena morta e ora Violet può fare solo una cosa: prendere il suo posto, ripassar22

[amazon_link asins='B078JTKRHD' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='ac190538-f640-11e7-955b-539d8b965ff9']abc

120, rue de la Gare di Léo Malet

 

Dal 25 gennaio in libreria

Sta per tornare in libreria uno dei capolavori di Léo Malet: 120, rue de la Gare, la prima inchiesta dell’affascinante Nestor Burma riedita da Fazi. Un romanzo che non solo non può mancare nelle librerie di chi colleziona la serie, ma anche un’ottima occasione per fare la conoscenza del detective anarchico e delle sue avventure.

«Uno dei detective più riusciti del noir novecentesco. Un classico. E basta». - Fabrizio d’Esposito, il Fatto Quotidiano

Primi anni Quaranta. C’è la guerra. Nestor Burma è appena tornato dal campo di prigionia e vede per caso Colomer, suo socio all’agenzia investigativa Fiat Lux prima che venisse chiusa, davanti alla stazione di Perrache. Proprio quando i due si riconoscono e stanno per incontrarsi dopo tanto tempo, Colomer cade a terra, freddato da un colpo di pistola. Prima di morire, però, riesce a sussurrare all’amico un indirizzo: 120, rue de la Gare. Lo stesso che Burma aveva sentito ripetere all’ospedale militare da un prigioniero colpito da amnesia. Sulla scena del delitto c’è una ragazza armata. È lei l’assassina? Partendo dal rebus del misterioso indirizzo, iniziano le indagini. Ad aiutare l’investigatore ci saranno il poliziotto Florimond Faroux e la bella Hélène Chatelain, ex segretaria della Fiat Lux che, sospettata di nascondere qualcosa, verrà addirittura pedinata dalla polizia…

«Malet è, giustamente, ritenuto fra le voci più alte del noir francese». - Giancarlo de Cataldo

«Maestro del noir, Malet è giudicato, non a torto, migliore di Simenon». - Corrado Augias

«Un mito». - Gianni Mura, il Venerdì di Repubblica

«Difficile immaginare la politicità dei noir di Dominique Manotti, Fred Vargas, Jean-Claude Izzo, Didier Daeninckx senza Malet… È stato un grande scrittore di noir». - Benedetto Vecchi, Il manifesto

Léo Malet (1909-1996) Nato nel 1909 a Montpellier, figlio di una sarta e di un impiegato, rimane prestissimo orfano. È il nonno bottaio, grande lettore, che si prende cura di lui e lo inizia alla letteratura. Nel 1943 pubblica 120, rue de la Gare, con cui esordisce la sua creazione narrativa più celebre: l’investigatore privato Nestor Burma, protagonista di una trentina di avventure. Muore nel 1996. Fazi Editore ha pubblicato Le acque torbide di Javel e Nebbia sul ponte di Tolbiac (2016), Il boulevard delle ossa, Delitto al luna park (2017) e 120, rue de la Gare (2018).

[amazon_link asins='8876259473,8893250241,8893251523,B07418Y2TK' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='74655004-ed51-11e7-b9bc-a9bfb747f40f']abc

Due ore di te di Sharon Pivetta

 

Dal 30 gennaio in libreria

A fine mese arriverà nelle librerie Due ore di te, il nuovo romanzo d’amore edito da Rizzoli di una delle star di Wattpad: Sharon Pivetta. Dopo il grandissimo successo anche in libreria della fan fiction dedicata a Benji e Fede, questa giovanissima autrice torna con una nuova storia. Due ore di te racconta una tenera avventura tra una ragazza come tante e un artista inconfondibile per la sua voce e le sue piume.

Alice ha diciannove anni, i capelli rossi, la faccia tosta di chi difende a spada tratta le proprie idee e tanta voglia di essere indipendente. Passa le sue giornate tra musica e serie tv in compagnia degli amici di sempre, Chiara e Diego. Ma all’improvviso cambia tutto: due nuovi lavori e una nuova casa in cui abitare, per la prima volta senza la sua famiglia. Sembra proprio che non le manchi niente. E se ci fosse anche un nuovo amore? Alice ha un piano preciso: concederà il cuore solo a chi lo merita davvero, ma nessuno dei suoi corteggiatori è quello giusto per lei. A cambiare le carte in tavola compare dal nulla il misterioso Ahote, ventenne dagli occhi di ghiaccio e la risposta sempre pronta. Il suo segno distintivo è un lungo orecchino a forma di piuma. C’è un unico particolare: è un cantante di fama nazionale, circondato da migliaia di fan impazzite. Il giovane farà vacillare le sue certezze, dimostrandole che a volte è inevitabile abbassare le difese e lasciarsi andare. Per la prima volta Alice è confusa. La situazione si complica quando arrivano Fabrizio, datore di lavoro convinto che ogni cosa si possa ottenere con i soldi, e Lorenzo, collega dalla chioma ribelle disposto a tutto pur di uscire con lei. Alice scoprirà che la vita non può essere pianificata perché spesso, quando meno te l’aspetti, sono le note di una canzone a guidare il tuo cuore e le parole di una strofa a sussurrarti di rischiare.

«È il regalo più bello che si può fare a un idolo.» - Commento di una lettrice su Wattpad

Sharon Pivetta (1997) vive in provincia di Pordenone. La sua prima fanfiction, pubblicata su Wattpad, ha raggiunto milioni di lettori. Con l’approvazione ufficiale di Benji & Fede, è uscita per Rizzoli, in due libri: Tutta d’un fiato. L’amore infinito (2016) e Tutta d’un fiato. Ricomincio da te (2017).

[amazon_link asins='8817091847,8817093734,B078XPZYQJ' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='31f76cc5-fc63-11e7-8494-bbade48759ed']abc

Bambole di pietra. La leggenda delle Dolomiti di Paolo Martini

 

Dal 18 gennaio in libreria

Da ieri possiamo trovare negli scaffali delle librerie Bambole di pietra. La leggenda delle Dolomiti, un racconto di Paolo Martini edito da Neri Pozza. Bambole di pietra ci narra la storia o, meglio, la leggenda di quelle magnifiche montagne nate dal fondo del mare 250 milioni di anni fa attraverso un racconto avvincente in cui sfilano in prima persona tanti protagonisti, dall’eroe italiano Cesare Battisti a quello tirolese Andreas Hofer, dallo scienziato Dolomieu al mito alpinistico di casa Reinhold Messner, dallo scrittore Dino Buzzati al cineasta Luis Trenker.

«Che cosa farebbe, se fosse davvero un nostro contemporaneo, Dolomieu, lo scienziato di fine Settecento del quale le Dolomiti portano il fortunato nome?»

Nella seconda metà del XVIII secolo Déodat de Dolomieu, geologo e viaggiatore, filosofo e pittore, valente conversatore e seduttore, si avventura nella regione delle Alpi, senza servitù e con qualche pregiata bottiglia di vino e una non modica quantità di caffè nel nécessaire. Viaggia per quasi un mese, spesso a piedi, tra montagne fatte di «pietre calcaree luminose, biancastre e grigiastre». È incantato a tal punto da quella roccia da portarsene dietro più di un frammento che, una volta tornato in Francia, spedisce all’amico Théodore-Nicolas De Saussure. Nel 1792 Saussure battezza quel tipo di roccia dolomia, in onore dell’amico. Nella prima metà del secolo successivo l’intera catena di monti fatta di quelle pietre calcaree viene  chiamata Dolomiti.

Così comincia la «leggenda» di quelle magnifiche montagne affiorate, come per  magia, dal fondo del mare 250 milioni di anni fa. Una leggenda che risale appunto alle scoperte dei geologi viaggiatori di fine Settecento e inizio Ottocento, prosegue  con le prime avventure degli alpinisti, si muta in una vera e propria «dolomitologia» a opera di numerosi scrittori e giornalisti, e vacilla inevitabilmente quando emergono gli interessi turistici, in primo luogo lo sci, l’hotellerie di lusso e i riti delle vacanze-intrattenimento.

Paolo Martini, giornalista di lungo corso, autore televisivo e consulente editoriale, coltiva particolarmente la passione per la montagna e scrive di viaggi.

[amazon_link asins='B078HC8Y9W' template='ProductCarousel' store='leggacolo-21' marketplace='IT' link_id='af9c7580-f883-11e7-875b-21d9a1dd4492']abc
INSTAGRAM
In lettura...
Un nuovo libro al giorno sui social: seguici!